,

Paradise Garage 45th Reunion

Il Paradise Garage, leggendario club di New York City, ha celebrato il suo 45° anniversario domenica 4 settembre 2022 in concomitanza con la Festa del lavoro che negli Stati Uniti ricorre ogni anno il primo lunedì di settembre .

L’evento ha avuto luogo nel cuore di Brooklyn, ospite del fantastico The Great Hall presso Avant Gardner, considerato l’epicentro dell’intrattenimento Newyorchese.

In consolle, per riproporre sound e atmosfera del magnifico Garage e del suo mitico resident DJ Larry Levan, sono saliti David DePino, anche lui DJ nel leggendario club di King Street e Joey Llanos che inizialmente faceva parte della security del Garage e successivamente nel gruppo DJ di supporto a Levan.

Alla Reunion non poteva mancare Christine Wiltshire, ospite internazionale e amica di Disco Diva, che si è esibita in una speciale performance live cantando la canzone “Weekend”, produzione di Patrick Adams originariamente pubblicata nel 1978 con lo pseudonimo Phreek, inno imperdibile del Paradise Garage.

Lo stesso brano è stato pubblicato nel 1983 da Class Action featuring Christine Wiltshire in una versione remix curata da Larry Levan in persona.

Christine ha cantato anche Keep on jumpin’, indimenticabile disco-hit delle Musique, altra produzione di Patrick Adams.

Un altro brano classico del “Garage” è indubbiamente Ca-The-Drals, prima disco-hit firmata D.C. LaRue, anch’esso ospite internazionale e amico di Disco Diva.

E allora… perché non invitare alla Reunion anche D.C. per una performance live in cui cantare, ora come allora, Ca-The-Drals?

Questo brano, pubblicato originariamente nel 1976, è stato realizzato in versione remix nel 2018 come parte dello speciale progetto curato da D.C. LaRue dal titolo “Resurrection (The Remixes)”.

Christine Wiltshire

Sia Christine Wiltshire con Weekend che D.C. LaRue con Ca-The-Drals sono stati ospiti sul palco/dancefloor di Disco Diva.

D.C. LaRue

Accedere al Paradise Garage, inaugurato nel settembre del 1977, non era cosa facile.

L’ingresso era infatti riservato esclusivamente ai soci del club che potevano, a loro volta, raccomandare qualche accompagnatore.

Nonostante l’ingresso esclusivo la rampa per entrare al Garage era sempre gremita di persone in fila, trepidanti per entrare nel paradiso della club culture.

In occasione della 45^ Reunion l’ingresso è stato più agevole ma per tutti, compresi i VIP, solo posti in piedi perché il numero di tavoli disponibile era limitato.

Anche perché, come era scritto all’ultimo punto del “regolamento” con le norme da rispettare all’interno del club: “Last but not least, the Garage is a party place. “Sleepers” GO HOME TO SLEEP!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.