Disco Talks, Magazine
Disco Books (part I)

La disco music non è solo da ballare ma anche da leggere. Passiamo in rassegna alcuni dei titoli più significativi ed importanti che riguardano il mondo della disco. Questa è la prima parte (i libri che parlano della disco-music sono tanti). 

Albert Goldman – Disco

Pubblicato nel 1978 da Hawthorn Books Inc. – New York – è praticamente il primo libro che tratta l’argomento “disco-music”. Titolo essenziale ma molto eloquente per questo libro scritto da un critico musicale che già in precedenza si era occupato della cultura dance sulle pagine di alcune importanti riviste americane, spesso parlandone in modo non positivo. Questo libro, oggi praticamente introvabile, è importante perché è il primo ad occuparsi della disco music come fenomeno sociale.

Tim Lawrence – Love Saves the Day

Di questo libro che tratta la storia della dance music culture americana dal 1970 al 1979, pubblicato nel 2003 da Duke University Press – Durham and London – esiste anche l’edizione italiana di Key Note Multimedia, 2005 – Roma. Tim Lawrence è al contempo un ricercatore sociale e un grande appassionato di musica dance e club culture. Love Saves the Day ripercorre la storia e l’evoluzione della cultura dance iniziando con The Loft di David Mancuso (a cui si deve il titolo del libro, Love Saves the Day era il party per antonomasia creato da Mancuso) e passando in rassegna Ice Palace, Paradise Garage, Gallery, Limelight e tutte gli altri club underground statunitensi e relativi DJ: Michael Fesco, Francis Grasso, Bobby DJ, Larry Levan, Nicky Siano e tantissimi altri. 

 

Andrea Angeli Bufalini/Giovanni Savastano – La Storia della Disco Music

Possiamo tranquillamente definire “monumentale” il secondo libro scritto dagli amici di Disco Diva Andrea Angeli Bufalini e Giovanni Savastano (il primo è stato La Disco – storia illustrata della disco music – Arcana – Roma, 2004). In ben 479 pagine trovate tutto quello che avreste voluto sapere sulla disco e non avete mai osato chiedere. E tutto dal punto di vista di due italiani, appassionati ricercatori, che partendo dalle radici ci raccontano la storia e l’evoluzione della disco music con ampio spazio a quella italiana. La Storia della Disco Music è stato pubblicato nel 2019 da Hoepli Editore.

Alan Jones/Jussi Kantonen – Saturday Night Forever

La prima edizione, che aveva come sottotitolo “The Story of Disco”, è stata pubblicata nel 1999 da Mainstream Publishing – Edinburgh. L’edizione italiana di Arcana – Roma, pubblicata nel 2000 è stata intitolata Love Train – La grande storia della disco music, titolo per titolo, notte per notte (evidentemente il traduttore è un fan degli O’Jays). Alan Jones è un giornalista mentre Jussi Kantonen è un DJ; per loro la disco music è stata la colonna sonora della propria esistenza. Insieme ci parlano della disco dal punto di vista dell’industria musicale ma anche come fenomeno sociale e culturale con ampi riferimenti alla moda, al cinema e al costume.

Bill Brewster/Frank Broughton – Last Night a DJ Saved My Life

Così cantavano Indeep nel 1982… la scorsa notte un DJ mi ha salvato la vita e lo ha fatto con la disco music. Il libro,  dal sottotitolo The History of the Disc Jockey, è stato pubblicato nel 1999 da Headline Book Publishing – London mentre l’edizione italiana, che mantiene il titolo e cambia solo la copertina, è stata pubblicata nel 2005 da Arcana – Roma. Spot puntato sulla figura del Disc Jockey, d’altra parte Bill Brewster è un rinomato DJ britannico. Fissando il punto d’osservazione nella cabina del DJ, Brewster e Broughton ne raccontano l’evoluzione e con essa la storia della dance music e del clubbing: le origini del DJ, come il DJ cambia la musica fino al DJ oggi.

Lele Sacchi – Club Confidential

Lele Sacchi è un noto DJ nazionale, apprezzato sia dai frequentatori di club che dagli ascoltatori di radio. Club Confidential è stato pubblicato nel 2018 da UTET Libri – Milano. Molto eloquente il sottotitolo: cultura, dancefloor e rivoluzioni – un DJ racconta la notte. Lele Sacchi si spinge fino ai giorni nostri passando per le grandi città della dance come Londra, Chicago, New York, Berlino, Ibiza e ovviamente Milano. Si parla anche delle origini del clubbing e del mixing in Italia ricordando i giorni della Baia degli Angeli e delle altre tantissime discoteche con tutti i DJ che hanno scritto la storia della disco in Italia.