Pino D’Angiò

Pino D’Angiò nasce a Pompei nel 1952 sotto il segno del leone. Trascorre i primi anni dell’adolescenza negli Stati uniti e nel Canada. Studia medicina presso l’università di Siena, nel 1979 ottiene il brevetto di paracadutismo sportivo e nel 1981 insieme a Mogol e Morandi, è uno dei soci fondatori della NAZIONALE ITALIANA CANTANTI in cui gioca nel ruolo di terzino sinistro fino al 1998.
Scrive canzoni (musica e testi) per se e per altri artisti, tra cui MINA , per la quale compone “MA CHI E’ QUELLO LI’” , grande successo della straordinaria cantante cremonese, che ben testimonia lo stile originale e ironico che D’Angiò ha nel comporre i suoi brani.
Precedentemente solo autore, nel 1980 compone e canta in prima persona il brano “MA QUALE IDEA” con gli arrangiamenti di ENRICO INTRA.
La canzone, che è il primo RAP mai realizzato in Europa, ottiene un successo mondiale.
Il brano vende in un anno due milioni e mezzo di copie con primati  assoluti nelle classifiche di FRANCIA, GERMANIA ,SPAGNA , ITALIA, ARGENTINA, BELGIO ed anche INGHILTERRA dove, caso quasi unico ( l’unico precedente è NEL BLU DIPINTO DI BLU di D. MODUGNO) viene pubblicato in lingua italiana e scala le classifiche di oltremanica.
Pubblica poi diversi album che si affermano in 22 paesi superando la cifra di 9 milioni di dischi venduti nel mondo.
Partecipa a manifestazioni italiane ed internazionali, tra cui il Festival-bar, il festival di Vigna del Mar, vince la Gondola D’Argento alla XX Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia.
Viene proclamato miglior paroliere italiano nel 1981, miglior artista straniero in Spagna nel 1983.

Verso la fine degli anni 80 comincia ad alternare il lavoro di cantautore con quello di autore, conduttore e sceneggiatore radiofonico, televisivo e teatrale per le maggiori reti radiotelevisive italiane e straniere.
Tra il 1998 ed il 2003 ha effettuato tournee teatrali in Spagna, Francia e Italia presentando monologhi e canzoni di sua composizione. Ha terminato la sua ultima performance teatrale nel GRAN TEATRO ALCAZAR di Madrid.
Raccolte di poesie:
SE NE VALE LA PENA e RIME A PERDERE sono state edite da Rai-ERI, tratte dalle poesie scritte e lette nelle trasmissioni radiofoniche: Per noi / Strada Facendo / La notte dei misteri ed altre.
 Giulio Rapetti, in arte MOGOL, che ben lo conosce da anni, dice di lui:
“D’ANGIO’ E’ UN ARTISTA LIBERO E INDOMATO CHE SI MANTIENE AEREO, FOLLIA E GENIALITA’ EMERGONO DA UN SOLIDO FONDO DI CONSISTENZA UMANA PER LA GIOIA DI CHI HA IL PIACERE DI CONOSCERLO E CAPIRLO”.