A Disco Diva l’estasi soul di Ralf

Se volete conoscere la forma più innovativa del djing andate ad ascoltare Ralf e ballate con la sua musica.

All’anagrafe è Antonio Ferrari ma il mondo del clubbing lo conosce come Ralf.

La musica è sempre stata al centro dei suoi interessi.

Ha iniziato scrivendo di musica in un giornalino locale, poi l’avventura delle radio libere. Grazie al vasto materiale discografico presente nell’emittente, accresceva la sua cultura musicale e faceva ballare gli amici prima negli improvvisati club privati e poi nelle piccole discoteche di provincia.

 

Ralf ha scritte le pagine migliori della club culture in alcuni mitici locali come il Nove Nove di Gradara, l’Ethos Mama Club di Gabicce, il Cocoricò di Riccione e il Tenax di Firenze.

È approdato anche al Privilege di Ibiza per condurre il noto Alma party esibendosi con i più famosi DJ internazionali.

Gli anni più intensi per Ralf sono quelli del Cocoricò dove, agli inizi, riesce a creare nel privée’ Titilla un club dentro il club.

Ralf trova la risposta per il futuro del clubbing nel funk e jazz ma anche nella musica classica.

La recente avventura con l’Orchestra Sinfonica Rossini – DJ Ralf featuring Orchestra Rossini – ci mostra quanta innovazione e sperimentazione si può trovare nel djing e nella fusione della house music con sonorità diverse.

 

 

Tra le sue attività legate al mondo della musica c’è anche quella di produttore discografico.

Ralf è il fondatore dell’etichetta indipendente LaTerra Recordings.

Con la sua label, nel 2006, pubblica il suo primo disco intolato “I’ve Done It” in collaborazione con l’amico e collega Alex Neri.

Indimenticabili gli anni di Ralf al Nove Nove dove proponeva un fantastica miscela di down beat, classic soul, funk, nuovo soul americano e inglese, in una serata speciale dal titolo “Soul Trance”.

Lo spirito originario e l’atmosfera di quelle serate al Nove Nove ritornano sul dance floor “sotto le stelle” di Disco Diva.

“Ralf presenta Soul Trance” è ospite a Disco Diva domenica 26 giugno.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.