Disco Diva Review, Magazine
Al McKay’s Earth Wind & Fire Experience

di Cristina Tassinari

Emozioni alle stelle nella serata di martedì 24 luglio, una vera e propria “esperienza” quella che Al McKay ci ha fatto provare con i suoi Earth Wind & Fire.

Sul palco del Beat Village di Rimini si sono esibiti in quattordici, tra musicisti e cantanti, per farci ricordare quanto grande è la musica degli Earth Wind & Fire, leggendario gruppo fondato da Maurice White alla fine degli anni ’60. 

Al McKay è un veterano del gruppo, è stato loro chitarrista dal 1973 al 1981, gli anni migliori della band.

Non solo, Mckay ha scritto alcune tra le più belle canzoni degli EW&F aggiudicandosi così il Grammy Award e numerosi dischi di platino.

McKay, oltre ad essere il depositario della memoria EW&F, è anche solista; di recente pubblicazione è il suo singolo intitolato Heed the message, ora disponibile anche nella versione remix curata da Joey Negro.

Presentato, in un trascinante medley, tutto il miglior repertorio degli EW&F: In the stone, Jupiter, September, Boogie wonderland, Getaway, Magic mind, Shining star, Fantasy e Let’s groove.

Molto emozionanti i momenti “slow”, in particolare After the love is gone, che arriva dopo un lungo intro di pianoforte e Reasons che lascia sempre senza fiato.

Non è mancata Got to get into my life, cover di una canzone dei Beatles che EW&F pubblicarono per la colonna sonora del film Sgt. Pepper’s lonely hearts club band, poi inserita come inedito nel  loro primo album greatest hits The best of EW&F vol.1 del 1978.

Proposte, insieme ai tanti famosi successi degli EW&F, anche brani meno conosciuti ma imperdibili come Brazilian rhyme e la sublime Sun goddess, dedicato alla divinità del sole e relizzato la prima volta insieme al pianista jazz Ramsey Lewis.

Prendendo spunto dal titolo dell’ultimo album del gruppo, una raccolta di successi e brani inediti pubblicato nel 2013, possiamo dire davvero: Earth Wind & Fire… Now, Then & Forever.